Omar Di Felice

ULTRACYCLIST

OMAR DI FELICE: L’ULTRACYCLIST “POLARE”

Ciao Ragazzi,

Sono Omar Di Felice, professione “Ultracyclist”.

Mi sono innamorato del ciclismo all’età di 13 anni seguendo le imprese sportive di Marco Pantani, in particolare dopo la sua strepitosa vittoria all’Aprica nel 1994.

Per un anno sono riuscito a correre anche tra i professionisti (prima con l’Amore e Vita e poi con il Team Nippo-Endeka), ma dentro di me sentivo il bisogno di calarmi in una realtà più “estrema”.

La mia prima gara da “Ultracyclist” è stata la Race Across the Alps nel 2011. Mamma mia che fatica! Al Km 390, a “soli” 143 Km dall’arrivo ho dovuto alzare bandiera bianca. Per essere la prima volta che partecipavo a una prova di questo tipo, potevo ritenermi comunque soddisfatto. L’obiettivo per il 2012 era quello di riuscire a completare questa prova, una delle più dure al mondo. E così, dopo allenamenti massacranti ma mirati è arrivato il grande giorno e il risultato finale è andato al di là di ogni più rosea aspettativa: primo degli italiani e quinto assoluto.

Dopo questa performance ho capito: l’Ultracycling poteva essere la mia “strada”!

Da quella prima avventura alla Race Across the Alps sono già passati sette anni. Ho pedalato per un numero incalcolabile di KM, ma l’adrenalina e l’emozione che ho alla vigilia di ogni grande avventura sono rimaste intatte.

In questo scorcio di 2018 ho già completato con successo l’avventura in solitaria “Iceland Unlimited”, pedalando 1.200 Km senza supporto tecnico e riuscendo in 9 giorni a percorrere il periplo della Ring Road.

Ma ora sono pronto per una nuova sfida… destinazione Canada!

Lunedì 5 marzo ho preso il via da Whitehorse per una lunghissima avventura attraverso le regioni artiche dello Yukon e dei territori del Nordovest, che terminerà dopo 1.500 Km a Tuktoyaktuk. Sarà la prima volta che supererò in bicicletta il circolo polare artico, immerso in una natura incontaminata che fa sembrare il panorama attorno a te ancora più grande. L’arrivo a Tuktoyaktuk sarebbe previsto per giovedì 15 marzo ma… in questi luoghi il meteo è un fattore chiave e gli imprevisti sono dietro l’angolo.  L’obiettivo primario comunque rimane quello di completare il percorso, se dovessi impiegarci più tempo non la considerai di certo una sconfitta. Il programma prevede che pedali all’incirca per 200 Km al giorno, questo perché abbiamo già individuato le strutture che potranno ospitarci per trascorrere la notte. Se lungo il percorso dovessero sorgere degli imprevisti, ho con me tutto il necessario per accamparmi e potermi riparare dal freddo polare notturno.

Potete continuare a seguire la mia avventura sui canali social tramite l’hashtag #ThroughTheArcticCanada

Un saluto dal Canada,

Omar

 

OMAR DI FELICE
Omar di Felice è nato a Roma il 21 luglio 1981.
Selle San Marco sostiene da sempre Omar, fin dall’inizio della sua carriera da “Ultracyclist”. L’atleta romano ha scelto per le sue imprese sportive la sella “Aspide Supercomfort”, ideale per quei ciclisti che trascorrono molto tempo in bicicletta.