Samuele Porro

MTB

SAMUELE PORRO: LA GIORNATA TIPO DI UN CAMPIONE ITALIANO

Ciao a tutti,

Mi chiamo Samuele Porro e sono un atleta del Team Trek-Selle San Marco. Corro in mtb da quando avevo 13 anni.  Mi sono avvicinato a questo sport a causa di un serio infortunio a un ginocchio che non mi permetteva più di continuare a praticare l’atletica leggera, la mia prima grande passione. Su consiglio del mio fisioterapista ho iniziato a scoprire il mondo della Mtb per irrobustire l’articolazione ed è stato subito amore a prima vista. Da li in poi ho iniziato a gareggiare in tutte le categorie giovanili fino ad arrivare a correre in squadre di livello Elite. Da tre anni vesto la maglia del Team Trek-Selle San Marco e quest’anno al Sestriere ho potuto festeggiare il mio terzo campionato italiano marathon, il primo con la mia attuale squadra.

Avevo infatti conquistato il titolo italiano anche nel 2010 nella categoria Under 23 e poi il titolo Elite nel 2014-2015 con il mio precedente Team. Oltre ai titoli italiani sono riuscito in questi anni a impormi in gare come: Roc Marathon, Dolomiti sbk, Grand Raid Verbier, Forestière, Gimondi bike ed uno stage alla famosa Cape Epic in Sud Africa.

Come in tutti gli sport, la dedizione e l’allenamento sono fondamentali per raggiungere traguardi importanti. In media trascorro dalle 20 alle 30 ore in bicicletta alla settimana e seguo un programma di allenamento dettagliato, anche se varia molto in base al periodo agonistico.

Durante la stagione sono spesso in ritiro con i compagni di squadra, o in trasferta per le gare all’estero. Comunque la routine non cambia molto, una giornata tipo di duro allenamento si struttura in questo modo: sveglia alla mattina con un’abbondante colazione. Dopo 1 massimo 2 ore si sale in bicicletta per 5/6 ore. Solitamente quando si fanno grossi carichi di lavoro è necessario fare delle soste: un caffè, una fetta di torta e si riparte. Una volta rientrati, il pranzo è quasi all’ora della merenda e il pomeriggio si riduce in 2/3 ore di riposo.

Per mantenersi a certi livelli è fondamentale poi avere uno stile di vita sano, sia per quanto riguarda le abitudini alimentari che i ritmi giornalieri.

Sono decisamente soddisfatto per i risultati conseguiti in questo 2018. In concerto con la squadra abbiamo optato per un calendario mirato ad ottenere tre picchi di forma, rispettivamente in marzo/aprile (2° europeo mx), giugno/luglio dove ho conquistato il titolo italiano e settembre/ottobre dove con la maglia azzurra della Nazionale ho ottenuto il quinto posto al mondiale Marathon ad Auronzo di Cadore.

La 3Epic, il tracciato sul quale si è corso il Mondiale è davvero fantastico, migliore forse anche della Roc d’Azur In Francia, che per anni è stata la mia gara preferita e alle quale parteciperò venerdì 12 ottobre. Domenica invece chiuderò la mia stagione in Spagna alla Tramun.

Nei prossimi giorni poi fisseremo con il Team gli obiettivi per il 2019.

Ad accompagnarmi in tutte le mie gare c’è Selle San Marco, che oltre ad essere uno dei principali partner del Team, fornisce le selle a tutti gli atleti. Sulla mia bicicletta ho montato il modello Mantra Superleggera, una sella ideale sia in gara che durante i lunghi allenamenti. Mantra rappresenta infatti il risultato di uno studio ergonomico nato per affiancare le esigenze prestazionali con la necessità di proporre un profilo piatto della sella stessa.

Vi aspetto sui sentieri off-road e un consiglio per i più giovani… Divertitevi, la mtb è uno sport che innanzitutto vi deve emozionare e regalare sorrisi.

Un saluto,
Samuele