ALESSANDRO TONELLO

VERY NORMAL RIDER

ALESSANDRO TONELLO: UNA VITA IN STRADA

Ciao a tutti,

Mi chiamo Alessandro Tonello e sono un grande appassionato di sport. Per diversi anni ho praticato sci alpino a livello agonistico. Dopo la nascita di mio figlio però non riuscivo più a dedicarmi a questa disciplina ma grazie a un amico biker ho iniziato a pedalare in bicicletta. Devo dire che grazie a lui mi si è aperto un mondo, nel quale mi piace sempre mettermi alla prova per riuscire a superare  i miei limiti. Fin da piccolo comunque ho praticato tanta attività fisica e anche se ora ho 33 anni trovo impossibile abbandonare questo stile di vita.

Vivo con mia moglie e mio figlio di 5 anni in un piccolo paesino della provincia di Vercelli, a Cigliano, un luogo perfetto per pedalare perché a pochi chilometri ho tutto ciò che mi serve per allenarmi: dalle strade in salita che portano in Val d’Aosta, alle Alpi Biellesi, alle valli del torinese, al terreno collinare del Monferrato fino ai lunghi tratti pianeggianti della Pianura Padana.

Mi piace utilizzare la bicicletta da strada, ma la mia grande passione è la MTB. Gareggio con il team brianzolo “Lissone MTB”, una squadra dalla grande tradizione ciclistica e con la quale partecipo a diverse gare nella specialità marathon. Oltre al ciclismo, allo sci alpino e al tiro a volo, che è stato il primo sport da ragazzo, mi piace molto la pesca in apnea ma nel tempo libero mi diletto anche tra i fornelli, per la grandissima gioia di mia moglie.

Nella vita quotidiana svolgo l’attività di Corriere Espresso, un lavoro stressante e impegnativo anche dal punto di vista fisico. La bicicletta quindi mi aiuta a mantenermi in forma e a liberare la testa dopo tante ore passate alla guida e a scaricare merce per tutto il Piemonte.

In questi anni il ciclismo è diventato per me una passione ma è anche soprattutto uno stile di vita. Per scalare un passo dolomitico o terminare una gara marathon infatti non si può mai smettere di pedalare e anche se la fatica e l’acido lattico non danno tregua bisogna saper stringere i denti. Questo è un grande insegnamento anche nella vita di tutti i giorni, dove nessuno ti regala niente e tutto dipende dalla propensione alla fatica e dalla propria forza di volontà.

Avendo iniziato solo da qualche anno ad andare in bicicletta, non conoscevo bene tutti i brands che ruotano attorno al mondo del ciclismo.

Entrando in un negozio ero però rimasto piacevolmente colpito dal design dell’Aspide Carbon FX. Oltre ad essere una delle selle più accattivanti dal punto di vista estetico, devo dire che mi sono trovato subito a mio agio su questo prodotto e non ho mai avuto problemi ischiatici o di prostatite.

Con questa mia “Story” spero di aver fatto venire voglia a qualcuno di salire in sella a una bicicletta. Non ve ne pentirete.

Un saluto,

Alessandro