MICHELE BERNARDI

ULTRACYCLIST

MICHELE BERNARDI: L’ULTRACYCLIST CHE PEDALA SULLE PROPRIE BICICLETTE

Ciao a tutti,
Mi chiamo Michele Bernardi, sono un imprenditore ma soprattutto un appassionato di ultracycling. Ho iniziato a correre in bicicletta all’età di 8 anni. Devo dire che da giovane andavo veramente forte e ho vinto anche diverse gare. La mia carriera si è chiusa però all’età di 24 anni. La bicicletta era la mia passione ma con l’età ho capito che non era la competizione la mia vera attrazione, ma semplicemente volevo vivere il ciclismo in modo diverso. Per me ogni allenamento era un viaggio dove coprire località e percorsi diversi. Per me la bicicletta era un più che altro un mezzo sul quale viaggiare, non uno sport agonistico.
Dopo la mia esperienza come ciclista dilettante, ho iniziato a lavorare nella ditta di famiglia. Producevamo biciclette artigianali con il brand Bernardi ed esportavamo in tutto il mondo. Sono sempre stato un grande appassionato d’arte e cercavo di portare la mia creatività artistica anche in azienda. Le nostre biciclette si contraddistinguevano sempre per il loro design e la ricerca costante della bellezza.
Durante questo periodo ho iniziato a coltivare la mia passione per l’ultracycling. Anche ora pedalo su biciclette Bernardi, che ho equipaggiato con i modelli Aspide e Shortfit Supercomfort. Queste selle mi consentono di pedalare per centinaia e centinaia di km quotidianamente senza accusare alcun tipo di fastidio. Sono molto curioso ora di testare la nuova Allroad, un modello pensato per il mondo Gravel.
Nel periodo invernale pedalo spesso in Sud America. Devo ammettere che a volte i viaggi in cui mi imbatto sono rischiosi perché non mi avvalgo di tecnologie, GPS, ecc. ma mi affido completamente alle persone del luogo, che mi segnalano i percorsi e i tragitti migliori. Non sempre però è facile trovare qualcuno sulla propria strada, in particolare se come me decidi di attraversare il Deserto dell’Atacama, considerato il più arido del mondo. In Sud America ho anche attreversato le Ande, immerso in scenari di rara bellezza a 4-5000 metri. Queste avventure, anche se rischiose, mi fanno però amare ancora di più la bicicletta e quello che rappresenta per me. La mia ultima impresa risale solo a qualche giorno fa, dove ho percorso 460 Km tra Trentino e Austria nell’arco di una solo giornata.
Se volete scoprire qualcosa sulle mie prossime imprese sportive potete seguirmi sulla mia pagina Facebook.
Un saluto a tutti voi,
Michele