Sean Sakinofsky 

Ambassador

SONO UN CICLISTA CHE RAPPRESENTA LA LIBERTÀ DEL CICLISMO. SONO UN INDIVIDUO CHE SI DIVERTE NELLA SUA INDIVIDUALITÀ

Mi considererei un ciclista che adora la sua libertà e che non si limita a orari, a incontrare persone per godersi una corsa, sono uno che preferisce pedalare con il vento contrario da solo, sentendo solo il suono del mio respiro e solo con i miei pensieri.
Se si dovesse etichettare il mio stile direi che sono un Rouleur, e mi piace pedalare sulle lunghe distanze, cerco di fare una media di almeno 500 km a settimana. Un’altra mia particolare caratteristica è che non sono alimentato dallo zucchero, ma dai grassi, che rientrano nella categoria dei chetogeni. Posso mantenere il mio chilometraggio ciclistico senza dover fare rifornimento.

 

Che tipo di disciplina pratichi?

Mi esercito al 100% su strada. Se faccio gravel, uso una bici da strada con pneumatici 28c o 30c, con freni a disco.

 

Che selle Selle San Marco usi e come ti trovi?

La sella Selle San Marco perfetta per me è la Shortfit Wide.
Questa sella mi permette di sedermi nella posizione più aggressiva possibile e di aprire l’angolo dell’anca per generare una perfetta pedalata. Questo grazie alla sua lunghezza ridotta e al foro centrale. La larghezza e la forma “waved” offrono un comfort aggiuntivo che non ho mai provato con altre marche di selle.  Inoltre, ha un aspetto fantastico.

 

Perché hai scelto Selle San Marco?

Selle San Marco è più di una sella che mi si addice perfettamente, è un marchio con un’eredità. I miei eroi d’infanzia Greg LeMond e Bernard Hinault hanno usato la Selle San Marco Rolls e più tardi LeMond ha continuato usando la Regal.
Da allora il ciclismo è cambiato profondamente. Per me il ciclismo-pro è finito negli anni Ottanta.

 

INSTAGRAM: @sean_sako

FACEBOOK: Sean Sako